IL 100° COMPLEANNO DI LUIGINA BARBUIANI

LUIGINA BARBUIANI -100 anni 1.6.2018

Nella parrocchia S. Maria Assunta detta Tomba ad Adria e al Teatro Beato Contardo Ferrini

LUIGINA BARBUJANI GUIDA NELLA FEDE E NELLA CARITA’ ALLA SOGLIA DEL CENTENARIO

 Puntuale, ogni sera, alla Messa vespertina delle 18.30 alla basilica dell’Assunta. Arriva accompagnata da un famigliare che resta a Messa con lei e la riaccompagna, poi, a casa. Elegante, di una eleganza sobria ma curata, si siede nel primo banco a destra di fronte all’altare della celebrazione. E’ questo, forse, il suo elisir di lunga vita: la costante vicinanza ed omaggio al Signore in una solerte quotidianità che l’accompagna da sempre e che le farà toccare la soglia del centenario il prossimo venerdì  1 Giugno. E’ Luigina Barbujani, laureata in storia e filosofia ed insegnante, per molti anni, negli Istituti Superiori cittadini. Già a lungo presidente dell’Azione Cattolica femminile e della Conferenza femminile S. Vincenzo de’ Paoli “Santa Margherita” della Tomba ad Adria dove ha raccolto, attorno a sé, nel tempo, una eletta squadra di collaboratrici che ha informato alla umiltà e discrezione di S. Vincenzo nell’avvicinare ed aiutare chi si trova in difficoltà morali e finanziarie elargendo una “carità” silenziosa, mirata ed affettuosa.

Felicemente operativa a tutt’oggi, la Conferenza si ritrova puntualmente alle riunioni di preghiera e di coordinamento, presente, sempre, la nobile figura di Luigina che segue le consorelle con saggezza, anche  se non più alla presidenza, ponendo a disposizione la ricchezza della sua fede ed il bagaglio delle sue esperienze quando lo si richieda.

Ma la sola sua presenza è viatico d’amore per operare.

Luigina è figlia del costruttore edile Gaetano Barbujani il quale, a suo tempo, costruì l’attuale campanile della Basilica dell’Assunta e, più volte, intervenne su lavori della chiesa ex cattedrale di Adria. Sposata con il prof. Carletto Callegari stimato insegnante e dirigente scolastico che il Signore ha chiamato a sé qualche anno fa e che a lungo presiedette la Conferenza Maschile “S. Vincenzo de’Paoli” della parrocchia fondando anche l’AVO, Associazione Volontari Ospedalieri. Tre figli, Maurizio, Tiziana e Raffaella volata anzitempo in cielo. Molti i nipoti e pronipoti dai figli sposati, un cestello di profumata fragranza e speranza nel tempo attuale e per il tempo che verrà ad affermare e confermare le doti e gli insegnamenti appresi dai genitori.

A Luigina e Carletto molti, negli anni, gli attestati di gratitudine e riconoscenza pervenuti dagli Organi centrali della “S. Vincenzo”. In tanti festeggeranno ed abbracceranno Luigina, nel suo centenario di vita, Sabato 2 Giugno alla S. Messa delle 18.30 nella Basilica dell’Assunta, celebrazione che sarà un ringraziamento collettivo per una persona tanto straordinaria ed esemplare nella vita, nella famiglia, nella carità e, soprattutto, nella fede. Anticiperà i festeggiamenti un concerto di musica classica venerdì 1° Giugno, data del compleanno, alle ore 21 nel Teatro “Ferrini” di piazza Casellati. Sarà curato dal musicista prof. Luciano Chillemi fratello del genero di Luigina, Ottorino. Entrambi i festosi momenti saranno felice occasione per un doveroso tributo di famigliari, autorità, amici e parrocchiani alla prof.ssa Luigina Barbujani che, superando la soglia ambita dei cento anni con tutto il suo costante entusiasmo, si ripromette di continuare ad essere guida ed aiuto spirituale e morale per quanti le sono d’attorno, la stimano e le vogliono bene in ossequio a quella vita di preghiera e di umile carità che, nel nome di S. Vincenzo de’Paoli, sostiene ancora, con gioia, il suo prezioso cammino.

 Romano Beltramini

I commenti sono chiusi