VIA CRUCIS CITTADINA 25 MARZO

Via Crucis cittadina giubilare nella misericordia e nella fede 25 marzo in Cattedrale alla presenza del Vescovo Pierantonio.

Quattro cortei oranti, composti dai fedeli provenienti delle quattro Parrocchie cittadine di Adria, Cattedrale, Tomba, Carbonara e S. Vigilio, si sono dati appuntamento in piazza Castello per la conclusione della Via Crucis. Dopo la meditazione delle prime tredici Stazioni, i singoli gruppi si sono soffermati a meditare sulla Stazione conclusiva, che contempla la deposizione di Gesù nel Sepolcro prima della Resurrezione. La piazza che fino a poco prima era completamente vuota si è ben presto riempita di oltre un migliaio di persone desiderose di testimoniare la loro fede davanti al Mistero della Croce, entrando poi in Cattedrale attraverso la Porta Santa della Misericordia dove sono stati accolti dal Vescovo Pierantonio con il Vescovo emerito Lucio.

Accanto a loro hanno preso posto i Parroci, e i Presbiteri e, nell’introdurre l’incontro di fede mons. Pierantonio, sorpreso e ammirato da questo tipo di manifestazione religiosa che unisce le parrocchie di una città, ha spiegato che quest’anno sono molti i motivi che spingono i cristiani ad esprimere il loro credo manifestando sentimenti di misericordia e carità verso i tanti fratelli che soffrono.

Il Vescovo Pierantonio ha ricordato la testimonianza di Gesù Cristo sulla Croce, alla quale tutti gli uomini devono guardare con fede per raggiungere la salvezza eterna. Dalle tragedie, ha detto il Vescovo, i cristiani devono uscire rafforzati nella fede in Cristo, unico riferimento certo quando tutto attorno a noi sembra in rovina.

Francesco Doati

Foto di Davide Piva

Nessun commento ancora

Lascia un commento