RICORDO DI MARIO DOATI AD UN ANNO DALLA SUA SCOMPARSA

Trascorso ormai un anno da quando ci hai lasciati, lunedì 21 ottobre 2019 alle ore 18 e 30 con la S. Messa vespertina in Cattedrale, ti ricorderemo nel primo anniversario dalla tua scomparsa. Prendiamo anche noi la penna per ringraziare, come il nostro cuore vuole, Mario per quanto ha  fatto per noi tutti durante la  sua breve (ma intensa) vita ...

Grazie infinite di cuore, sono le parole che sentiamo di dirti sempre, sin da quando con la tua bella auto in veste di autista ci accompagnasti Edda ed io in Chiesa Cattedrale - in quel lontano 12 giugno 1983 – per la celebrazione del nostro matrimonio entrando così, a far parte a pieno titolo della "nostra prediletta famiglia"... Sempre ci sei stato vicino in tutte le circostanze felici e dolorose vissute... non possiamo dimenticare le tante volte che ci accompagnavi, con assoluta primaria disponibilità per le frequenti visite mediche e per i trattamenti a cui dovevamo sottoporci. Non c'erano impedimenti, problemi o difficoltà che tu eri sempre capace di risolvere e superare, la tua disponibilità era assoluta. Ti ringrazio anche perché accettavi di aiutarci sempre e comunque (come facevi con Mons. Mario Furini per rispetto e devozione, specialmente nell’ultimo periodo della sua vita) ... grazie per i giorni e le notti trascorse insieme a noi per aiutarci sempre. Senza di te non avemmo potuto fare tante cose che siamo riusciti a fare - parlo dei nostri viaggi e vacanze - senza di te e Pina ci sentivamo soli. Noi insieme eravamo una "vera squadra", qualcuno ci diceva, invidiandoci, tu con noi, c'eri sempre!

Ora che è trascorso già un anno, sentiamo ancora di più la tua mancanza, noi ed anche la Comunità della Cattedrale; hai lasciato un vuoto grande e difficile da colmare, sia in quanti ti conobbero che in tutta la nostra Famiglia.

Tristemente sentiamo malinconia di tutte quelle mattine che,  finito il tuo puntuale e mattutino servizio in chiesa, passavi a casa nostra col tuo sorridente e gioioso saluto “Buongiorno signori !!”, per un caffè e quattro chiacchiere sulla giornata. Gli ultimi sei mesi della tua vita terrena poi sono stati difficilissimi soprattutto per te ma anche per noi e la tua famiglia, sono stati per tutti il tuo cammino doloroso (simile a quello di Mons. Mario Furini) con tanta sofferenza nel vederti lottare contro la tremenda e inesorabile malattia e noi incapaci di aiutarti se non standoti vicino e pregando. Grazie anche per questo tutto resterà indelebile nel cuore di noi tutti. Ora il tuo corpo martoriato riposa ma la tua anima è libera e viva e ne siamo certi, dal paradiso continuerai ad aiutarci.

Grazie anche a te Pina, possiamo solo intuire il profondo dolore vissuto e che continui a vivere per la perdita del tuo "Marietto", ti siamo e ti saremo sempre vicini per aiutarti in ogni cosa e rispettando la tua intima sofferenza noi ci saremo sempre!

Signore, mettiamo nelle tue mani Mario e tutta la nostra famiglia, tienici stretti a te finché non potremo tutti rincontrarci in Cielo.

(edda e francesco doati)

042986b4-783a-4b3e-8f7c-07fcd02480e1 IMG-20160608-WA0005

I commenti sono chiusi