PRESENTATI ALLA CITTA’ I VOLUMI RESTAURATI A PRAGLIA

Nel contesto delle Feste Quinquennali Mariane

In un incontro di notevole interesse culturale, programmato nel contesto delle Feste Quinquennali Mariane, sono stati presentati martedì 9 ottobre 2018 al Teatro Ferrini di Adria i volumi di proprietà della Cattedrale restaurati presso il Laboratorio di Praglia. Si tratta di un Graduale Romano Giuntino composto da tre volumi dalla foliazione continua, curati dal Padre francescano Francesco de Brugis, studioso e appassionato di canto gregoriano, stampati a Venezia tra il 1499 e il 1500 presso la Tipografia di Lucantonio Giunta. L’edizione, che si distingue per la nitidezza e la qualità della stampa, presenta caratteri incisi nei colori rosso e nero che rendono i volumi pregevoli dal punto di vista illustrativo. All’interno dei testi spiccano alcuni capilettera con xilografie realizzate dall’artista Benedetto Bordon (1445-1530) fine miniatore padovano. I tre incunaboli usati per il canto gregoriano, erano posti sopra il badalone (grande leggio posto in mezzo al coro) per poter essere letti facilmente dai cantori nel corso delle funzioni liturgiche in Cattedrale. Un particolare prezioso è rappresentato dall’immagine della Madonna del Rosario racchiusa in una doppia losanga istoriata impressa sulla coperta di cuoio del piatto anteriore del terzo volume, mentre sul piatto posteriore sono impresse le effigi dei Santi Pietro e Paolo compatroni della Cattedrale. Immagini e fregi furono realizzati in oro zecchino nel 1649, proprio in onore della B. Vergine. La descrizione delle varie fasi di lavorazione è stata fatta dal Dott. Alberto Benato, responsabile del Laboratorio di Restauro dell’Abbazia Benedettina di Praglia, affiancato dalla collaboratrice Dott.ssa Gloria Biasin, subito dopo i saluti dell’Arciprete Mons. Antonio Donà e l’introduzione storica da parte della Bibliotecaria Dott.ssa Silvia Nonnato. Al termine dell’incontro il Direttore dell’Archivio Capitolare Rag. Aldo Rondina ha rivolto un caloroso ringraziamento alle Ditte che con il loro sostegno economico hanno reso possibile il recupero dei preziosi volumi. Le Ditte sono: Cantiere Navale Vittoria Spa – Adria, Cartiere del Polesine Spa – Adria, Clinica Odontoiatrica Dottori Biscaro e Poggio Srl – Adria, Famiglia Rag. Enrico Martinolli – Adria.

160b9e0a-34e2-4e78-8a16-e8fca40ebee2 f99a8ffd-cbdc-4f2d-a2ef-d6e21794c42c

I commenti sono chiusi