ANTICHI ORGANI DEL POLESINE

Rassegna organizzata da Asolo Musica ed inserita nel circuito regionale “Cantantibus Organis” e realizzata grazie al finanziamento del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali, della Regione Veneto, della Provincia di Rovigo e dei Comuni di Adria, Costa di Rovigo, Lendinara, Porto Tolle, Rovigo, Villanova del Ghebbo, con il sostegno economico di RovigoBanca.

 Giovedì 8 dicembre - ore 21

Cattedrale dei SS. Apostoli Pietro e Paolo  - ADRIA

Organo, Malvestio, Ruffatti, Michelotto 1933/1970/2010

 

Eugenio Maria Fagiani, organo

 

 

Programma

Johann Sebastian Bach                 Ciaccona

(1685-1750)                                   (trascrizione di Busoni-Matthey)

 

Gustav Mahler                             Adagietto, dalla Quinta Sinfonia

(1860-1911)

 

Georg Friderich Händel              Musica per i Reali Fuochi d’Artificio

(1685-1759)

 Overture

                                                     Bourrée

                                                     La Rejouissance

                                                    La Paix

                                                    Menuet I & II

 

Improvvisazione su temi dati dal pubblico

Eugenio Maria Fagiani

eugenio-maria-fagiani-4

 

Ha compiuto sotto la guida del M° Enzo Corti il Diploma di Organo e C.O. presso il Conservatorio “Luca Marenzio” di Brescia. Ha conseguito inoltre la Laurea in Musicologia nella SPFM a Cremona, Università di Pavia con la tesi “Marcel Duprè e l’arte dell’improvvisazione”. Ha preso parte a diversi corsi di perfezionamento di interpretazione con Nigel Allcoat, Ewald Kooiman, Piet Kee, Daniel Roth, Gillian Weir and Naji Hakim. Ha approfondito lo studio dell’improvvisazione con: Nigel Allcoat, Jurgen Essl, Peter Planyavsky e Naji Hakim. E quello di Analisi Musicale con Marcel Bitsch. Si esibisce regolarmente in Europa, Russia, Stati Uniti e Canada su alcuni tra gli strumenti più prestigiosi tra i quali: Brucknerorgel della Skt. Florian Stiftsbasilika in Skt. Florian, Linz (A); Domkirche, Eisenstadt (A); St. Clement’s Church, Rathgeb Memorial Organ at Deer Park United Church e St. James Anglican Cathedral in Toronto (CDN); Église Unie St. James, Montreal (CDN); Église Chalmers-Wesley, Quebec City (CDN); Kollegiorgel, Schwyz (CH); Duomo di Monaco (D); Duomo di Amburgo (D); Kaiser-Wilhelm-Gedächtnis Kirche, Berlin (D); Ottobeuren Stiftsbasilika (D); Ulmer Muenster (D); St. Jakobs-Kirche, Rothenburg o.d. Tauber (D); La Madeleine, Paris (F); Chiesa di San Salvatore, Gerusalemme (IL); Cattedrale di Bialystok (PL); Cattedrale di Olsztyn (PL); Duomo di Uppsala (SVE); Temple Church, Southwark Cathedral e St. Paul’s Cathedral in London (UK); King’s College Chapel, Cambridge (UK); Basilica of the National Shrine of Immaculate Conception in Washington D.C. (USA); St. Thomas (Episcopal) Church, St. Patrick’s Cathedral e St. Bartholomew’s Church in New York City (USA); Saint Paul’s United Methodist Church, Rochester MI (USA); Hill Auditorium, University of Michigan, Ann Arbor (USA); Cattedrale Mosca (RU); Santuario della Verna; Basilica di S. Vitale in Ravenna; Duomo di Messina.

È invitato, quale docente, regolarmente a tenere conferenze e masterclasses sia d’interpretazione che d’improvvisazione (arte nella quale è internazionalmente riconosciuto come grande specialista) presso prestigiose istituzioni musicali Europee e Nordamericane quali l’Ente Ecclesiastico Duomo di Messina (ove è incaricato per un corso annuale d’improvvisazione), il Cambridge University Organ Scolars’ Forum (UK) ed il Royal Canadian College of Organists di Toronto (CDN). È anche invitato quale Giurato in concorsi internazionali.

Nell’Ottobre 2012 ha effettuato la sua prima trionfale tournée in Russia con nove concerti in alcune tra le più prestigiose sale da concerto oltre alla Cattedrale di Mosca (Filarmoniche di Perm, Nizhniy Tagil, Omsk, Chelyabinsk, Ufa, Tyumen, Ekaterinburg e Khabarovsk – come solista con la Far East Symphony Orchestra), e che gli è già valso l’immediato invito per una nuova serie di recital nella stagione 2014/2015.

Dal 2008 è l’Organista Aggiunto del Santuario Francescano della Verna, Arezzo. Dal 2010 collabora quale organista con l’Orchestra Sinfonica di Milano “G. Verdi” (con la quale ha anche registrato più volte per Radio Tre Rai). Nel decimo anniversario della tragedia dell’11 Settembre, ha partecipato all’esecuzione del War Requiem di Benjamin Britten al Teatro alla Scala di Milano che LaVerdi ha tenuto sotto la direzione di Xian Zhang. Sempre con LaVerdi ha partecipato anche alla tournée russa, con concerti nella Sala Tchaikovsky del Conservatorio di Mosca e Cappella Glinka del Palazzo Imperiale di S. Pietroburgo, che l’orchestra ha tenuto nel Novembre 2012, oltre che alle produzioni legate alla musica sinfonica di Nino Rota (6CD sotto la direzione di Giuseppe Grazioli) edite da Decca nel 2013. Sempre con LaVerdi nel Settembre 2013 si è esibito ai BBC Proms sul celebre strumento della Royal Albert Hall di Londra, mentre in Novembre è stato l’organista dell’Ottava Sinfonia di Gustav Mahler nella trionfale esecuzione di Riccardo Chailly a Milano.

Come compositore i suoi lavori comprendono lavori per gruppi da camera, per organo e per orchestra e sono editi da Carrara, Turris e Delatour France. La sua produzione organistica di consolidata rilevanza a livello internazionale (eseguita da svariati interpreti in prestigiose sedi: dall’Università di Tokio alla Gewandhaus di Lipsia, come pure da Notre Dame de Paris alla Cattedrale di Sydney), è testimoniata dalle continue commissioni di festival europei e nordamericani oltreché da virtuosi di chiara fama. Fa parte oramai del repertorio di alcuni tra i più prestigiosi artisti del nostro tempo quali: John Scott, Stephen Tharp, Torsten Laux, Johannes Geffert, Carol Williams, Robert Kovacs e David Briggs. È anche autore di una fortunata serie di trascrizioni organistiche.

Con il CD “Crucis Christi mons Alvernae”, inciso con il Coro dei Frati della Verna, ha ottenuto il riconoscimento di Disco dell’Anno da Alias, supplemento culturale de Il Manifesto da parte del direttore della rivista di musica contemporanea Konsequenz.

Incide con la casa discografica tedesca Spektral Records.

I commenti sono chiusi