BIBLIOTECA CAPITOLARE E MUSEO DELLA CATTEDRALE DI ADRIA

Una rappresentanza del Museo e della Biblioteca Capitolare della Cattedrale di Adria si è recata in visita alle parrocchie della Transpadana Ferrarese ed ha partecipato all’incontro comunitario svolto a Ficarolo organizzato nella giornata di lunedì 30 aprile, per ricordare la data del 1° maggio 1818 e celebrare il duecentesimo anniversario del passaggio delle parrocchie della Transpadana delle arcidiocesi di Ferrara e Ravenna alla diocesi di Adria. La piccola delegazione, composta da Edoardo Zambon, Silvia Nonnato e Silvia Andreello, ha preso parte all’evento organizzato dalla Scuola diocesana di Formazione Teologica e della Biblioteca del Seminario che ha visto inoltre un cospicuo gruppo di fedeli della nostra diocesi recarsi accompagnati dal nostro Vescovo Mons. Pierantonio Pavanello, l’Arcivescovo di Ferrara Mons. Giancarlo Perego ed i parroci della traspadana, in visita alle chiese e alle comunità di Trecenta, Ceneselli, Castelmassa e Ficarolo. Durante il percorso, vari esperti d’arte locale hanno guidato i partecipanti con visite guidate esaminando ed illustrando le straordinarie opere sacre esposte nelle Chiese. Una volta arrivati a Ficarolo, vi è stato un momento di approfondimento storico che ha illustrato l’avvenimento del passaggio da Ferrara e Ravenna ad Adria delle Parrocchie della Transpadana, verificatosi quando l’Austria qualche anno dopo il 1815, chiese che il Po, oltre al confine politico, segnasse anche il confine ecclesiastico del Lombardo-Veneto. Questo passaggio fu stabilito e sancito dalla famosa bolla papale di Pio VII  ‘De salute dominici gregis’ del 1° maggio 1818.

Sua Eccellenza il Vescovo della Diocesi di Adria-Rovigo Pierantonio Pavanello ha evidenziato come il frutto più bello della giornata, sia stato quello di constatare di come queste terre legate strettamente dalla storia, aventi peculiarità e singolarità specifiche siano una ricchezza, siano uno stimolo per contaminarsi in modo positivo a vicenda e ciò debba portarci a valorizzare le identità, non per contrapporci e per chiuderci ma piuttosto per mettere insieme le forze per creare dei progetti dove ogni comunità possa portare il contributo della sua esperienza. L’Arcivescovo della Diocesi di Ferrara dopo aver ringraziato per l’invito da parte del nostro Vescovo e degli organizzatori, ha sottolineato come questo incontro gli abbia dato modo di conoscere questa parte del territorio che duecento anni fa aveva una unità pastorale con la diocesi di Ferrara. Due realtà territoriali, divise da un fiume, il Po, che anziché allontanare le comunità le ha messe in stretta relazione, spirituale linguistica, economica, ed ha auspicato che è attraverso il dialogo e la capacità di collaborazione che si può costruire e dare speranza al futuro.

I fedeli poi hanno partecipato alla Santa Messa concelebrata presso la chiesa di Ficarolo e accompagnata dal Coro Polifonico della Cattedrale di Adria il quale ha dato prova di grande preparazione arricchendo la funzione religiosa con canti liturgici. Dopo la messa per concludere la giornata vi è stato un banchetto conviviale predisposto con una straordinaria organizzazione dai parrocchiani di Ficarolo dove i partecipanti di tutte le comunità della diocesi hanno potuto incontrarsi e conoscersi reciprocamente.  

Chiesa di Castelmassa2 Chiesa di Ceneselli1 Chiesa di Ceneselli2 Chiesa di Ceneselli3 Altare Madonna del Divin Parto Chiesa di Ficarolo2 Altare S. Antonio Chiesa di Trecenta1 Chiesa di Trecenta2 Chiesa di Trecenta3 Chiesa di Trecenta4 Ficarolo incontro1. Vescovo e Arcivescovo Ficarolo incontro2 Ficarolo incontro3

I commenti sono chiusi