GIORGIO COBIANCHI E’ SALITO ALLA CASA DEL PADRE

GIORGIO COBIANCHIOggi 4 aprile 2020 ci è giunta la triste notizia della scomparsa di Giorgio, un grande amico del Centro Giovanile San Pietro e collaboratore dell'Opera parrocchiale sia come banconiere del bar che come manutentore dell'Oratorio, sino a quando la grave malattia che lo aveva colpito, gli ha permesso di operare. Negli ultimi tempi, sino al suo ricovero ospedaliero, lo vedevo spesso in Cattedrale - seduto negli ultimi posti, quasi nascosto a pregare - ci salutavamo con un sorriso, velato di tristezza, che sapeva di dolore cristiano da parte sua - e tanto mi ricordava mio fratello Mario - suo amico e confidente che lo ha preceduto nella dolorosa malattia.   

Giorgio è stato uno degli ultimi miei collaboratori nella gestione del Centro Giovanile San Pietro sino alla scomparsa di mons. Mario Furini; sempre disponibile, abile manutentore e custode delle cose nonché presenza (con la sua imponente figura) di educatore "buon padre di famiglia". Sapeva rimproverare nel modo giusto le marachelle ed i comportamenti errati dei ragazzi frequentanti. Quante volte i nostri ricordi, nei rari momenti di incontro, sono andati al comportamento dei ragazzi che frequentavano e le diverse figure che si sono adoperate al Centro: Nando, Luigina, Luciano .. e tanti altri compresi i Sacerdoti.

Ciao Giorgio, sei stato un buon amico e un buon padre di famiglia.. il Signore ti accolga tra le sue braccia nella Casa del Padre e dal Paradiso veglia sulla tua famiglia e sul Centro Giovanile e sui ragazzi che lo frequentano. 

francesco.

 

I commenti sono chiusi