ESTATE AL CENTRO GIOVANILE SAN PIETRO, E SIAMO SOLO ALL’INIZIO

 WhatsApp Image 2018-06-28 at 23.11.07 WhatsApp Image 2018-06-28 at 23.11.11

E’ iniziata lunedì 25 giugno l’estate al Centro Giovanile San Pietro. L’oratorio adriese ha aperto il tempo estivo, ricco di proposte rivolte ai ragazzi e ai giovani di tutte le età. A coordinare l’attività don Luca Borgna, Vicario Parrocchiale della Cattedrale, assieme agli educatori adulti e ad una cinquantina di animatori delle Superiori che si sono preparati in questi mesi con i corsi e le attività parrocchiali. Si vedono girare per la Città con la loro maglia arancione, contenti di regalare la loro estate ai più piccoli. Un lavoro silenzioso che non sempre fa notizia, anzi quando si parla di giovani si cercano spesso i loro difetti, senza rendersi conto dei meriti che hanno. E sono sotto gli occhi di tutti. La prima proposta del Centro Giovanile è il Grest, una tradizione pluridecennale. Ogni giorno attività dal mattino alla sera, fra giochi, teatro, momenti di catechesi, laboratori, sport, uscite in città e gite. Da ricordare giovedì 28 giugno quando piazza Garibaldi è diventata un grande cortile: uno spettacolo di colore e di vita, con i circa 500 ragazzi delle quattro parrocchie della Città radunati per l’incontro di tutti i Grest. Uno spettacolo che è seguito in Cattedrale per la preghiera ai Santi Pietro e Paolo, Patroni della Città. In Centro Giovanile il Grest proseguirà fino a Venerdì 13 luglio. Nella settimana che inizia ci sarà la Gita alle Grotte di Oliero e di nuovo tutti i Piazza Garibaldi venerdì 6 luglio per il “Grest in Piazza”: assieme ai ragazzi del Grest della Parrocchia di San Vigilio, alle 21.00, le famiglie potranno toccare con mano che cosa è il Grest.

Ma il Grest non è tutto. Poi si parte per i Campi in montagna. Domenica 22 luglio, dopo la S. Messa delle ore 9.15, 60 ragazzi partiranno con gli animatori per Caviola (Belluno) per il Camposcuola. “Sarà una settimana di attività in montagna, di amicizia e di crescita spirituale – afferma Elena Guarnieri, animatrice del Centro – per mostrare ai ragazzi che la Parrocchia è una famiglia, una comunità di amici”. Subito dopo partiranno i “grandi” ovvero i ragazzi del Triennio delle Superiori e gli Universitari che dal 31 luglio al 5 agosto si sposteranno fra Assisi, Gubbio e La Verna alla scoperta dei luoghi e della vita di San Francesco. “L’impegno è massiccio da parte di tutti, sacerdoti, educatori, animatori e genitori – afferma don Luca – ma ogni estate porta frutti che restano nel tempo, e la conferma viene dai tanti ragazzi che ho conosciuto in questi anni, che nei momenti importanti tornano a cercare i loro animatori al “Centro”. Per cui vale davvero la pena mettercela tutta, perché i ragazzi sono il capitale della nostra Città, ed è sempre un privilegio poter lasciare un segno positivo nel cammino educativo di ciascuno di loro”.

A chiudere l’estate saranno li Scout del Gruppo Agesci Adria2 che hanno la propria sede all’interno del Centro. Dopo un anno intenso di attività proposta nelle Parrocchie della Cattedrale, di San Vigilio e Valliera, partiranno per il campo sulle colline fiorentine in Toscana. Molte le famiglie che sostengono il gruppo, con la collaborazione della Comunità Masci Adria 3, gli Scout Adulti, che oltre alla loro attività formativa si mettono a disposizione per sostenere la logistica del Gruppo Scout dedicato ai giovani. L’oratorio resta quindi il laboratorio dei talenti e sembra restare un luogo ancora vivo, un porto dove ricaricare la nave della vita.

20180626_101945 20180627_105042 20180627_105122 20180627_181216SAM_9075-min SAM_9147-min SAM_9161-min SAM_9201-min WhatsApp Image 2018-06-28 at 23.11.04

I commenti sono chiusi